Quando i videogame insegnano agli adulti.

Quando i videogame insegnano agli adulti.

di Diego BRACHETTI – responsabile dipartimento turismo PLI Lombardia

 

Quando i videogame insegnano agli adulti.

Tanti anni fa c’era un bellissimo gioco, un videogame , che si poteva usare anche sul computer.

Questo gioco simulava la costruzione di una città, ne eri il Sindaco, con tutti i suoi problemi, tutti i suoi difetti e tutte le sue difficoltà.

Evidente che si trattasse di un gioco, ma nella costruzione della città si dava un punteggio ai primari servizi che la società avrebbe avuto bisogno per il proprio benessere.

Ovviamente c’erano anche gli stadi, c’erano anche palestre bar e ristoranti; ma la sanità e l’istruzione erano sempre al primo posto insieme ai servizi di polizia e vigili del fuoco, etc etc.

So che questo esempio potrebbe sembrare banale ma secondo me è il paradosso che stiamo vivendo in questi anni.

Abbiamo chiuso ospedali per risparmiare, abbiamo fatto tagli alla sanità eliminando posti di lavoro di medici e infermieri, abbiamo usato la scure e la falce nell’istruzione abbandonando scuole e riducendo gli insegnanti; abbiamo insomma generato un sistema che oggi ci si sta rivoltando contro.

Anziché distribuire denari a pioggia come solo noi italiani sappiamo fare, indistintamente e alimentando ruberie ingrassando i soliti noti, avremmo e dovremmo per il futuro essere più attenti e investire nelle Aree di maggiore difficoltà della nostra società.

Se oggi avessimo più ospedali, meglio attrezzati, con più medici e infermieri, insegnanti e più aule, forse molti di questi giorni di Lockdown si sarebbero potuti evitare.

CATEGORIES
Open chat
Come possiamo aiutarti?