Il matrimonio di comodo.

Il matrimonio di comodo.

di Roberto SORCINELLI – Segretario nazionale Partito Liberale Italiano.

L’atto finale, che suggella il matrimonio populista e statalista tra PD e 5stelle, è la remissione reciproca di tutte le querele.

Ma si tratta, in realtà, di un matrimonio riparatore: un tentativo disperato di legittimare un rapporto nato male sin dall’origine e osteggiato dalla base di entrambi i partiti.

Una farsa che non farà altro che accelerare l’emorragia di consensi già evidente per entrambi.

Chi ha visto giusto è Calenda, che si è dissociato al momento giusto. Renzi tiene il piede in tre staffe e non si sa sino a quando riuscirà a mantenere l’equilibrio: è probabile che la sua abilità gli consentirà di saltare dal treno in corsa poco prima dello schianto.

Dall’altra parte la confusione regna sovrana.
Manca una reale opposizione, il populismo di destra si accontenta dei proclami da salotto televisivo e la mancanza di una seria proposta politica alternativa si traduce in uno stallo politico in cui i sovranisti ed antieuropeisti si crogiolano sui sondaggi e si accontentano di rosicchiarsi a vicenda qualche zero virgola di consenso a seconda di quanti migranti arrivino con il virus.

Soprattutto, non esiste più un centrodestra, visto che l’asse è da troppo tempo ormai saldamente spostato sulla destra estrema, sovranista e antieuropeista.

Al Centro, invece, si aprono scenari assai interessanti.

Per ora l’aggregazione è soltanto allo stato embrionale: in questo spazio politico pervengono, da sinistra, tutti coloro che si oppongono alle forze statalpopuliste governative e filogovernative e, da destra, pochi scampoli che hanno la forza (dettata dalla ragione) di dissociarsi dal mantra sovranista ed antieuropeista.

Allo stato, dunque, l’aggregazione è spinta dall’opposizione al nemico comune del populismo devastatore.
Ma presto ci si dovrà ritrovare intorno a un’idea di ricostruzione.

Questo moribondo Paese, tenuto artificialmente in vita dalle iniezioni di danaro pubblico, è ormai palesemente non più autosufficiente.

La ricostruzione non potrà prescindere dall’analisi delle cause che hanno portato a una devastazione senza precedenti.
Il virus ha colpito tutto il mondo ma da noi il lockdown ha causato un tale disastro economico perché ha inciso su un tessuto produttivo asfittico, indebolito da decenni di parassitismo di Stato e di assistenzialismo.

La cura non potrà che essere una sola: liberare le imprese e tutto il settore produttivo privato dalla morsa fiscale e burocratica che impedisce loro di respirare e pompare ossigeno a tutto l’organismo.

Per questo la nuova creatura politica dovrà essere caratterizzata da una chiara e forte impronta liberale. E questa impronta non può che venire dal Partito Liberale, che da quasi cent’anni, dopo due ricostruzioni, tiene salda in mano la bandiera del Liberalismo.

CATEGORIES

COMMENTS

Wordpress (5)
  • buy stromectol – ivermectin 50 mg ivermectin 0.08%

  • stromectol 3mg – ivermectin usa price ivermectine online

  • stromectol us – ivermectin price comparison buy stromectol 12mg

  • plavix 75 mg tablet – plavix 75 mg generic plavix 75mg price in india

  • Disqus (0 )
    Open chat
    Come possiamo aiutarti?