Gli obiettivi del PLI a proposito di CRESCITA e OCCUPAZIONE.

Gli obiettivi del PLI a proposito di CRESCITA e OCCUPAZIONE.

La priorità assoluta per il Paese è la crescita, che comporta nuovi investimenti dei privati, con conseguente occupazione ed ampliamento dei consumi.

Lo Stato, anziché continuare ad agire con regole vessatorie, dovrebbe limitarsi ad una generale supervisione del mercato, agevolando l’avvio di nuove iniziative imprenditoriali a costo zero defiscalizzate per la fase di rodaggio: automaticamente si innescherebbe una virtuosa spirale di crescita del Pil.

Si può ottenere una drastica riduzione del perimetro dell’intervento pubblico nell’economia e della parassitaria pratica della proliferazione di società a capitale pubblico, sia attraverso la dismissione di aziende dello Stato che, principalmente, degli enti territoriali, con conseguenti privatizzazioni e liberalizzazioni.

La riduzione del debito pubblico può essere ottenuta mediante dismissione di una quota importante di patrimonio pubblico (mobiliare ed immobiliare) allo scopo di ricavare almeno trecento miliardi.

Non si può trascurare una migliore utilizzazione del patrimonio archeologico, artistico e storico, concedendo, a titolo oneroso e con tutte le necessarie garanzie di sicurezza, controlli ed affidabilità, a privati la gestione di aree archeologiche o di valore storico, nonché collezioni artistiche attualmente in stato di abbandono o relegate in magazzini, con l’obiettivo di migliorarne lo stato di conservazione e renderle fruibili al pubblico ed ai turisti, oltre che assicurare allo Stato una notevole entrata.

E’ necessaria anche la riforma del sistema di accesso al credito e tutela del risparmiatore con particolare rilevanza alla necessità di liberare definitivamente il sistema bancario e finanziario dall’intrusione e protezioni da parte dei partiti ed escludendo per il futuro nuovi interventi con denaro pubblico.

 

Estratto da:
“Manifesto per una nuova rivoluzione liberale”
a cura del coordinamento organizzativo e dipartimenti della Lombardia
approvato dalla direzione regionale PLI Lombardia.

CATEGORIES
Open chat
Come possiamo aiutarti?