Defiscalizzare e Detassare le Imprese Turistiche per aiutare il Turismo.

Defiscalizzare e Detassare le Imprese Turistiche per aiutare il Turismo.

di Diego BRACHETTI –  responsabile dipartimento turismo PLI Lombardia

Il turismo ha subìto un calo di presenze internazionali come si può riscontrare dai dati degli arrivi negli aeroporti italiani dal marzo 2020 (-33%) fino a luglio 2020 (-81%).

E’ indicativo come la curva in continua ed inesorabile discesa, sia lo specchio della drammatica situazione del comparto ospitalità.

Ma non solo, la stessa curva segue inversamente, l’andamento della pandemia mondiale.

Questo porta a pensare che i nuovi record di contagi nel mondo, prolunghino la lenta agonia del turismo italiano ancora per molti mesi.

Si prevede il compimento della ripresa nel 2023 con un +9% sul 2019.

5stelle e PD, tradizionalmente assistenzialisti, spingono per un prolungamento degli ammortizzatori sociali fino a fine anno, lasciando le aziende comunque in difficoltà ed i lavoratori senza stipendio.

Defiscalizzare e detassare il comparto del turismo significherebbe anche una ripresa degli investimenti per ristrutturazioni, efficientamenti ed ammodernamenti, coinvolgendo così anche altri settori produttivi.

Ma non solo, detassando il costo del lavoro si otterrebbe un lento, ma progressivo, reinserimento del personale operante nel settore turistico con un aumento di ore lavorate e diminuzione del ricorso agli ammortizzatori sociali.

L’Italia è una Repubblica democratica, fondata sul lavoro.

Ultimamente la quantità di azioni assistenziali ricordano vagamente le misure Marxiste o Engeliane.

Aiutiamo le imprese ad aiutare i lavoratori, la ripresa economica potrà attuarsi solo con la ripresa del lavoro.

CATEGORIES
Open chat
Come possiamo aiutarti?